La nostra Storia


Da dove deriva il nome dell'affisso "LOGGIA DEI MERCANTI"?

 

La scelta di questo nome è legata alla mia città, Ancona, dove esiste un palazzo del '400 con un portale incantevole che si chiama, appunto, Loggia dei Mercanti.
Sul portale è raffigurato un guerriero armato di spada su cavallo corrente, assurto a simbolo della città.

Guerriero Loggia dei Mercanti
Portale Loggia dei Mercanti "Sorta alla fine del XIV secolo all’ingresso del porto come luogo deputato alla contrattazione e alla compravendita, a due passi dal molo pubblico e dalla dogana, per volere del Senato degli Anziani, viene abbellita della facciata in stile gotico fiorito veneziano tra il 1451 e il 1459 ad opera di Giorgio Orsini da Sebenico. Elementi caratterizzanti della facciata sono le quattro statue allegoriche che rappresentano le virtù del buon mercante, da sinistra a destra: La Speranza, La Fortezza, La Giustizia e La Carità e, al di sopra del portale d’ingresso, l’altorilievo del Cavaliere in assalto, simbolo della città dal XV secolo. Dal 1815 l’edificio appartiene alla Camera di Commercio ed è attualmente utilizzato come sala per congressi e manifestazioni culturali."
(fonte: www.visitancona.it )
 Franco Magistrelli